Un progetto del Centro Einaudi
dedicato allo sviluppo
e al futuro delle città

Banca dati

Convivenza

"Per convivenza s'intende un insieme di persone normalmente coabitanti per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena, e simili, aventi dimora abituale nello stesso comune. Le persone addette alla convivenza per ragioni di impiego o di lavoro, se vi convivono abitualmente, sono considerate membri della convivenza, purché non costituiscano famiglie a sé stanti" (Fonte: Istat). In definitiva, le persone che vivono in convivenza, secondo le statistiche anagrafiche, sono ad esempio gli ospiti di una casa di risposo oppure i militari che vivono in una caserma. Nella nostra banca dati i nuclei familiari composti da persone che vivono in convivenza vengono classificati dall'Ufficio di statistica del comune di Torino (che ha fornito i dati) come nuclei unipersonali.

Iscrizioni

Si distinguono in a) Iscrizioni da altro comune: numero di persone iscritte per trasferimento di residenza da un altro comune italiano; b) Iscrizioni dall’estero: numero di persone iscritte per trasferimento di residenza dall’estero; c) Iscrizioni per altri motivi: non si tratta di iscrizioni dovute ad un effettivo trasferimento di residenza, ma di iscrizioni dovute ad operazioni di rettifica anagrafica. Tra queste sono comprese le iscrizioni di persone erroneamente cancellate per irreperibilità e successivamente ricomparse; le iscrizioni di persone non censite, e quindi non entrate a far parte del computo della popolazione legale, ma effettivamente residenti (Fonte: Istat).

Nati vivi

I nati vivi sono i bambini che, indipendentemente dalla durata della gestazione, respirano o manifestano altro segno di vita al momento della nascita. Si classificano, invece, tra i nati morti, non solo i bambini che muoiono al momento del travaglio e del parto, ma anche i feti che muoiono successivamente al 180° giorno di durata della gestazione.

Nucleo familiare

È definito dall’insieme delle persone coabitanti (legate da vincoli di matrimonio o parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi) oppure che vivono da sole. Si legga anche la voce Convivenza.

Popolazione residente

È costituita dalle persone aventi dimora abituale nel comune, anche se alla data considerata sono assenti perché temporaneamente presenti in altro comune italiano o all'estero. I dati demografici forniti dall'Istat e dall'Ufficio di statistica del Comune di Torino presentano valori diversi. Dopo il censimento del 2001, l'Istat ha "ricostruito" la popolazione del periodo 1992-2001, ridistribuendo tra i vari anni del decennio le differenze emerse tra la popolazione censita e quella che risultava dai dati anagrafici. L'Ufficio di statistica del Comune di Torino parte anch'esso dai dati anagrafici, ma li elabora utilizzando un algoritmo differente e quindi determina valori differenti da quelli forniti dall'Istat. Anche dopo il censimento di ottobre 2011 i dati sulla popolazione residente nel periodo 2002-2010 sono stati "ricostruiti" a partire dai dati emersi attraverso la rilevazione censuaria del 2011 e hanno quindi subito delle modifiche rispetto ai dati precedentemente calcolati e rilasciati dall'Istat. Dove possibile, le tabelle sono state aggiornate con i dati ricostruiti dopo il censimento 2011. 

Diventa nostro amico su Facebook

Banca dati

bdrgr-final-logo-transparent

 

ACCEDI>

Partners

Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x