Un progetto del Centro Einaudi
dedicato allo sviluppo
e al futuro delle città

Banca dati

Demografia

La popolazione torinese del capoluogo continua a diminuire da parecchio tempo e negli ultimissimi anni è in lieve calo anche quella del territorio metropolitano.
A Torino città il declino demografico dipende soprattutto da un saldo naturale più negativo che in passato, dovuto alla combinazione di una lieve crescita del numero di morti, ma soprattutto a un declino costante – da più di un decennio – delle nascite. Il saldo migratorio, invece, resta positivo (con più immigrati che emigrati), ma non in misura tale da compensare il declinante saldo naturale.

Per quanto riguarda la distribuzione per fasce d’età, l'1 gennaio 2020, si registra, rispetto all'anno precedente, un lieve calo di giovanissimi (-0,8%), mentre la diminuzione risulta essere più consistente per la fascia dei giovani-adulti (tra i 25 e i 44 anni d’età): -1,9% nel capoluogo, -2,9% nel resto del territorio provinciale. Gli anziani sono in lieve diminuzione a Torino (-0,3%), ma in aumento nel resto della città metropolitana (+1,4%).

Da diversi anni la quota di residenti stranieri a Torino non cresce più, anzi, dopo il 2012 si registra una tendenziale riduzione della loro presenza; in rapporto alla popolazione totale, a Torino l’incidenza degli stranieri si è ormai da tempo stabilizzata attorno al 15%. Continua, invece, a crescere anche la rilevanza quantitativa delle famiglie “miste”.

 

 

Per una spiegazione dei dati e dei termini presenti nelle tabelle, si consulti il Glossario.

 

(aggiornamento: Ottobre 2020)

Diventa nostro amico su Facebook

Banca dati

bdrgr-final-logo-transparent

 

ACCEDI>

Partners

Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x