Un progetto del Centro Einaudi
dedicato allo sviluppo
e al futuro delle città

Banca dati

Demografia

Con poco meno di 900 mila abitanti, Torino si conferma la quarta città italiana per numero di cittadini: al primo posto compare Roma con 2,9 milioni, al secondo Milano con 1,3 milioni e segue al terzo posto Napoli con 978 mila. Dietro al capoluogo piemontese, al quinto posto, si colloca Palermo, con 678 mila abitanti.

Il numero di residenti a Torino era calato in modo drastico dal 1974 fino alla fine degli anni Novanta, per poi, nell’ultimo ventennio, consolidarsi attorno ai 900 mila abitanti.

La stabilizzazione del numero di abitanti è la risultante di movimenti anagrafici di segno opposto. Da una parte, persistono sia un saldo naturale (differenza tra nati e morti) negativo, pur se migliorato rispetto agli anni Novanta, sia un flusso in uscita di torinesi che si trasferiscono soprattutto verso i comuni dell'area metropolitana. Dall'altra, l'afflusso di immigrati stranieri (anche se con un ritmo meno intenso rispetto al passato) continua ad essere piuttosto elevato. Infatti, la quota di stranieri sulla popolazione residente dal 1990 al 2015 è passata dal’1,4% a oltre il 15%. Oggi Torino è al secondo posto tra le metropoli italiane per quota di stranieri (al primo posto si colloca Milano, mentre Bologna e Firenze presentano valori simili al capoluogo piemontese). In particolare, a Torino, si è registrato il boom dei romeni che da anni costituiscono la comunità più popolosa (circa 4 stranieri su 10 provengono da questa nazione). Tra le altre nazionalità in assoluto più presenti, si contano soprattutto marocchini, peruviani e cinesi.

Anche grazie all’arrivo degli stranieri, negli ultimi anni ha ripreso ad aumentare lievemente nell'area torinese il peso percentuale dei giovani, che rimane comunque decisamente inferiore rispetto a quello che si registrava vent'anni fa. Attualmente a Torino un abitante su cinque ha meno di 24 anni. Percentuali maggiori si registrano nelle città metropolitane del Sud ad eccezione di Cagliari. Nel confronto con oltre 400 città europee con più di 150.000 abitanti, Torino si colloca in fondo alla classifica per quota di giovani. Da segnalare che fra i bambini con meno di 6 anni che vivono a Torino, il 28,6% è straniero. Tale quota è la più alta fra i 15 maggiori comuni metropolitani italiani.

La composizione della popolazione torinese rivela una continua crescita dei nuclei unipersonali e un declino delle famiglie con 3 o più membri.

I comuni più popolosi dell'hinterland sono da anni Moncalieri, Collegno, Rivoli, Nichelino e Settimo, tutti attorno ai 50.000 abitanti. In Piemonte, hanno una popolazione superiore solo le città di Novara, Alessandria e Asti.

Per una spiegazione dei dati e dei termini presenti nelle tabelle, si consulti il Glossario.

 

(aggiornamento : Aprile 2016)

Diventa nostro amico su Facebook

news

Banca dati

bdrgr-final-logo-transparent

 

ACCEDI>

Centro Einaudi - news

Osservatorio

osservatorio sugli effetti sociali della crisi

Partners

Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x